Come Coltivare la Dalia

Le varie manipolazioni effettuate dai coltivatori hanno fatto in modo che oggi ne esistano moltissime specie. Vediamo, in questa semplice guida come coltivare questa pianta.

Per coltivare le dalie devi partire dal tubero, ossia dai germogli da esso ottenuti (infatti la riproduzione per seme avviene solo nel caso in cui si vogliano ottenere altre varietà).
Nel mese di gennaio, e quindi in pieno inverno, poni i tuberi a vegetare, coprendoli con della sabbia mescolata con terriccio leggero.

La temperatura dell’ambiente dove si trovano i tuberi dovrà mantenersi attorno ai 15 o 20 gradi, e dovrai annaffiarli regolarmente.
Una volta che i germogli avranno una lunghezza di circa 10 cm, staccali dal tubero con un coltello tagliente, facendo in modo che una piccola parte del tubero stesso rimanga attaccato ai germogli.
A questo punto, puoi trattare i germogli come se fossero delle talee.

Piantali all’interno di piccoli vasi, dentro una serra umida.
Quando le nuove piante saranno alte circa 20 centimetri,spuntale, ed in seguito portale all’aria aperta.
Puoi quindi metterle nel vaso definitivo attorno al 15 maggio, ed avrai una bellissima fioritura in autunno.

La pianta di dalia richiede di essere annaffiata molto spesso, ed un terreno che risulti ben fresco, e ben concimato. Si adatta molto bene ai terreni profondi, argillosi ed anche calcarei.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *