Come Preparare le Sfogliatelle

La sfogliatella è uno dei dolci tipici di Napoli. Risulta essere una pasta dal gusto avvolgente e dai profumi inebrianti. Il ripieno è una deliziosa crema a base di semolino e ricotta e può essere racchiuso in due tipi di pasta: pasta sfoglia o pasta frolla. Questo determina la differenza dei due tipi di sfogliatella esistenti: la riccia e la frolla. La ricetta di seguito descritta riguarda la sfogliatella liscia, di più facile preparazione.

Occorrente
– tavolo di legno
– mattarello
– un bicchiere (o una tazza) del diametro di 6-7 cm
– carta da forno
– pennello da cucina
– frusta / cucchiaio di legno
– placca da forno

Pasta frolla
– 500 g di farina
– 200 g di zucchero
– 200 g di margarina (tipo Vallé)
– 100 g di acqua
– 2 tuorli d’uovo
– 1 limone
– 1 bustina di lievito istantaneo
– zucchero al velo

Ripieno
– Mezzo l di latte
– 150 g di semolino
– 300 g di ricotta
– 250 g di zucchero
– 2 tuorli d’uovo
– 1 bustina di vaniglia
– frutta candita
– cannella

Preparazione
Per preparare il ripieno, mescolare in una terrina il semolino e lo zucchero. Mettere sul fuoco una pentola con il latte. Quando bolle, abbassare la fiamma e versare il semolino e lo zucchero, poco per volta, mescolando continuamente con una frusta o un cucchiaio di legno.

Far cuocere per una decina di minuti a fiamma bassa, sempre mescolando. Togliere dal fuoco e far raffreddare. Aggiungere i due tuorli, la ricotta, la vaniglia e amalgamare bene tutti gli ingredienti (con l’aiuto della frusta, del cucchiaio di legno o anche del frullatore ad immersione.

Alla fine aggiungere pezzettini di frutta candita a piacere, un po’ di cannella in polvere o liquida e amalgamare. Il ripieno è pronto.

Per la pasta frolla, preparare il tavolo di legno. Versarvi la farina e con le mani fare un buco al centro, creando una specie di cratere. Aggiungere lo zucchero, versandone un po’ al centro e il resto sulla farina.

Mettere a cucchiaiate, dentro il “cratere”, la margarina a temperatura ambiente. Aggiungere un tuorlo d’uovo e la buccia di limone grattugiata. Quindi, riempire con il lievito un colino da tè e spolverarlo sulla farina, mescolando un po’.

A questo punto versare l’acqua poca per volta, impastare tutti gli ingredienti, a cominciare dal centro. Lavorare l’impasto per il tempo necessario ad amalgamarlo bene (non troppo a lungo): esso deve risultare morbido ma non appiccicoso. In tal caso aggiungere un po’ di farina.

Formare una palla, sistemarla ad un lato del tavolo e coprirla con un panno.

Ora, preparare le sfogliatelle. Prendere un pezzetto di pasta e con il mattarello stendere un disco di 2-3 mm di spessore, con un diametro di circa 10 cm.

Poi, preparare un altro disco più grande. Mettere al centro del primo disco un cucchiaio abbondante di ripieno. Sovrapporvi l’altro disco.

A questo punto appoggiare il bicchiere e spingerlo fino a tagliare la pasta frolla, ruotandolo leggermente in senso orario e antiorario, poi sollevarlo. Togliere la pasta residua e riutilizzarla per altri dischi.

In questa operazione, che permette di creare la forma rotonda della sfogliatella, fare attenzione a non rompere il disco di pastafrolla. Se dovesse accadere, sostituirlo. Preparare in questo modo tutte le sfogliatelle.

Nel frattempo, accendere il forno a 200° C. Alla fine sbattere un tuorlo d’uovo e spennellare con esso la superficie di ogni sfogliatella. Questo conferirà ad ognuna un bel colore lucido.

Disporre una parte sulla placca ricoperta con carta da forno e infornarle nella parte centrale, quando la temperatura ha raggiunto i 200°. Far cuocere per 25-30 minuti circa, poi sfornare e infornate le altre sfogliatelle. Quindi, spolverare con zucchero al velo e servire calde.