Come Costruire Testiere per Muli

Nella guida di seguito è riportato il procedimento, passo passo, per la realizzazione di una testiera per muli da realizzare perfettamente su misura piuttosto che acquistarla. Avrete bisogno di un pò di attrezzi per il lavoro e anche di esperienza nel settore.

Occorrente
Vecchia cintura di cuoio con la fibbia .
2 anelli di ferro
4 cm di diametro
Tubo di gomma di 22-23 cm
Diametro 1,5
Catena 23 cm
2 catene lunghe 45-50 cm
4 esse di ferro
due striscie di pelle 23 cm
scampolo di tessuto peloso

Per prima cosa, tagliate la cinta di cuoio in modo da ricavarne due pezzi: uno più lungo con la cinghie, e l’altro più corto circa la metà della lunghezza del pezzo più lungo. Potete adesso applicare i due anelli alle estremità tagliate. Cucite perfettamente il cuoio in modo che non scappino via. Adesso potete prendere la catena da 25 cm e infilatelo nel tubo di gomma.

Potete ovviare, acquistando una catena per motocicli già pronta, e tagliandola alla lunghezza indicata. Applicate una “esse” ad ognuno dei due estremi, quindi agganciate ognuno dei due estremi della catena col tubo ai cerchi in ferro che avete applicato alla cintura tagliata. Prendete adesso le due fascette di pelle e applicatele ciascuna sugli estremi del tubo e sulla cintura di cuoio in modo da formare un angolo retto.

Questo servirà a non far cadere la catena con il tubo sopra il muso del mulo, piuttosto resterà ferma. Coprite infine il tubo con la stoffa pelosa, quindi terminate il lavoro, applicando le due catene lunghe 45-50 centimetri, agli anelli della tastiera per mezzo degli altri due ganci ad “esse”. A questo punto la vostra testiera è pronta.

Come Costruire una Chiatta Fluviale

Le chiatte sono barche a fondo piatto e realizzate con la poppa e la prua quadre. Si diffusero molto nel passato, lungo i fiumi. In questa guida vi spiego come fare per la costruzione delle sue parti essenziali, ovvero le paratie, le fiancate e le stive. Ricordatevi che se volete usare la chiatta per esposizione e non come modellino funzionante, dovrete togliere il pezzo della deriva.

Prendi un pezzetto di balsa spesso 3 mm e ritaglia le quattro paratie, segnando le linee di mezzeria verticali. Incolla una delle due paratie al pezzo centrale che si trova all’ altezza della prua e l’ altra invece la incollerai al pezzo centrale di poppa. Da un pezzo di obeche di 6 mm taglia poi un pezzo lungo 45 mm per formare il supporto dell’ albero e segna la posizione della ribalta. Incolla quindi il supporto dietro le due paratie.

Adesso devi tagliare in squadra i bordi laterali della paratia posta dietro la poppa. Conserva i ritagli della balsa, perchè ti serviranno dopo. Pratica quindi una fessura per il montaggio sul pezzo centrale della prua e incolla in quel punto la paratia. Prendi ancora la balsa e taglia anche le fiancate delle stive, incollandole fra le quattro paratie e taglia anche nel mezzo un altro pezzo di balsa lungo 100 mm per ricavare due fiancate da montare contro i bordi laterali delle paratie.

Incolla i ritagli della paratia tra la stiva principale e le fiancate. Ritaglia ancora dalla balsa le due fiancate laterali per la poppa, usando la dima del pezzo centrale e incollale al loro posto in posizione verticale. Ritaglia per ultima cosa due pezzi uguali al pezzo centrale della prua e incollali ai lati della stiva anteriore, avendo cura di appoggiarli contro la paratia che si trova sul pezzo centrale di poppa.

Come Costruire Macchina del Fumo

La macchina del fumo è uno strumento molto utilizzato nei set cinematografici per dare un effetto più realistico alle scene, da qualche anno questa attrezzatura è sempre più utilizzata anche nelle discoteche o nei locali come pub e disco pub ad esempio. Con la guida che vi propongo vi insegno a fare una macchina del fumo economica ma di grande effetto e senza utilizzare solventi chimici.

Occorrente
Colla a caldo (o silicone)
Secchio di latta (o plastica)
Ventola di raffreddamento per personal computer
Coperchio di plastica
Tubo flessibile da aspirapolvere
Forbice e bisturi
Penna a spirito
Ghiaccio sintetico
Acqua calda

Appoggiare la ventola sul coperchio e, con l’ausilio della penna a spirito, segnare il perimetro formato dal bordo dalla ventola stessa. Tagliare con il bisturi (o tagliacarte) a circa 5 mm all’interno del perimetro segnato. Non tagliare in corrispondenza del segno del bordo altrimenti la ventola non avrà nessuna base di appoggio dopo.

Togliete un pezzetto di guaina isolante dei cavetti della ventola con il bisturi (fate attenzione a non tagliarvi! Se non siete pratici chiedete a qualcuno più esperto di voi) e collegate questi ultimi alla batteria da 9 Volt. Se i fili sono più di due fate qualche tentativo per vedere con quali fili la ventola si attiva e con quali non si attiva. Una volta riusciti ad attivarla fate attenzione a notare in che senso gira e da dove aspira aria e da dove la soffia via, questo accorgimento servirà per il passo successivo ed è di fondamentale importanza per la buona riuscita dal progetto. Fate in modo che la ventola, quando sarà sul coperchio, soffi verso il basso e non verso l’alto, l’aria dall’esterno deve finire all’interno del recipiente. Fate qualche prova prima di incollare per essere sicuri al 100% del corretto orientamento della ventola.

Passare la colla a caldo (o il silicone) sul bordo del coperchio compreso tra il taglio e il segno fatto a penna. Poggiare la ventola sul coperchio e fare una leggera pressione per far si che il bordo della ventola aderisca con la colla, seguite il perimetro tracciato precedentemente per metterlo nella posizione esatta. Aspettare che la colla si asciughi del tutto in modo da avere una perfetta aderenza tra ventola e coperchio.

Sempre con l’ausilio della penna a spirito tracciare il bordo segnato dal tubo sul secchio di latta. Tagliare con delle forbici il cerchio appena fatto e limare il bordo in modo da non danneggiare il tubo durante l’inserimento o di tagliarsi accidentalmente. Una volta inserito il tubo nell’apposito buco passare la colla in modo da creare un buon rinforzo ed evitare che si stacchi.

Aprire la confezione di ghiaccio sintetico e, se la confezione di ghiaccio è piuttosto grande, rompere il ghiaccio con martello e scalpello (ma anche un grosso giravite va più che bene) altrimenti inserire tutto il contenuto nel secchio di latta; Attenzione: per questa operazione utilizzate dei guanti da lavoro molto spessi, non toccate assolutamente il ghiaccio a mani nude. Se non avete guanti del genere a casa potete comprarli comodamente da un ferramenta o anche in negozi per il giardinaggio. L’importante è che sia abbastanza spesso.

Versate alcune tazze di acqua calda all’interno del secchio, qualche minuto al microonde andrà bene, altrimenti in una pentola sul fuoco (la quantità d’acqua da scaldare è di circa qualche tazza, ma nulla vieta di aumentare il dosaggio o di diminuirlo, scegliete voi la dose che preferito). Collegate i cavetti della ventola alla batteria da 9 Volt e fate partire la ventola. Chiudete il coperchio con la ventola già avviata e godetevi lo spettacolo.

Come Costruire Casa delle Bambole su una Tegol

Hai mai provato a realizzare una costruzione in miniatura con quegli oggettini che i bambini usano per la casa delle bambole? E se ti dicessi che da oggi puoi creare una mini-sartoria su una tegola con la tecnica del decoupage ci crederesti? Esegui le istruzioni che sto per impartirti in questa guida e scoprirai che ciò è fattibile.

Occorrente
tegola in coccio, mensoline in legno, lacca scurente, merletti, passamanerie, nastrini in tessuto, fili di lana, miniature per case e bambole a tema sartoria, colla attacca tutto.

Per armonizzare l’insieme, passa le mensoline di legno con la lacca anticante, incolla il passamano sul bordo della mensola utilizzando la colla attacca tutto. Dopo aver fissato le mensole al centro della tegola (si consiglia di far riposare la colla per 12 ore), procedi con la sistemazione dell’ambientazione a tema sartoria.

Incolla il mobile in miniatura, il manichino di metallo, la macchina da cucire, le forbici in alluminio, il disegno dell’abito realizzato su cartoncino. Nella mensola superiore incolla diagonalmente le varie pezze di tessuto realizzate incollando un rettangolo di stoffa ad un cartoncino ripiegato su se stesso. I vasetti di vetro contengono perline da ricamo colorate.

Dopo avere aggiunto le matassine di filo, i gomitoli di lana e un vasetto con una pianta incolla, nella parte superiore della tegola, un ovale di ceramica decorato con carta da decoupage. Fissa con la colla attacca tutto, la tenda realizzata con il merletto, avendo cura di creare movimenti armonici. Intreccia il nastro di organza a mo’ di catenella. Spruzza, al termine di tutto ciò, la vernice opaca spray a solvente.

Come Trovare Numero di Cellulare

Capita molto spesso di ricevere una chiamata nel proprio cellulare senza sapere chi sia la persona che ti chiama. Il problema potrebbe nascondersi sia in caso che l’utente in questione oscuri il numero di cellulare, sia se esso non lo hai salvato in rubrica e non hai idea di chi sia.

Per i telefoni fissi hai la possibilità di frugare su Pagine Bianche, Pagine Gialle e cose del genere. Però, se il numero proviene da un cellulare e non da un fisso, i problemi crescono un po’. Però, se presti attenzione alla mia guida avrai la possibilità di cercare un numero di telefono cellulare direttamente su internet.

Vediamo cosa fare utilizzando i servizi consigliati in questa guida sul sito Iltelefonico.com.

Se hai proprio bisogno di trovare un numero, anche a costo di spendere tanti soldi, il servizio migliore è di sicuro Jamino.com. Offre un’ampia lista di persone che sono tutte contenute in un file che si può facilmente trasferire da un dispositivo all’altro. Come detto, il problema è il costo: comprando il servizio di Jamino Full dovrai pagare ben 199 euro! Ma na volta acquistato il tutto potrai vedere i numeri anche senza far uso di una connessione.

Un altro ottimo strumento è Drive3000, dopo avere creato un profilo in maniera gratuita, inserendo anche il tuo numero di cellulare, potrai consultare un elenco di persone che hanno immesso volontariamente il proprio numero nel sito web. Ovviamente, il catalogo non sarà molto vasto come il portale precedente, ma questo è del tutto gratuito.

Infine, puoi consultare un database che riepiloga gran parte dei numeri di più nazioni e che trovi su Mobdir.com. Anche in questo caso dovrai creare un account gratuito inserendo il numero di telefono cellulare, poi seleziona il Paese dalla lista ed inserisci il nome ed il cognome della persona, il numero di telefono o, infine, restringi il campo vedendo tutti i numeri di un determinato luogo.