Come Costruire Macchina del Fumo

La macchina del fumo è uno strumento molto utilizzato nei set cinematografici per dare un effetto più realistico alle scene, da qualche anno questa attrezzatura è sempre più utilizzata anche nelle discoteche o nei locali come pub e disco pub ad esempio. Con la guida che vi propongo vi insegno a fare una macchina del fumo economica ma di grande effetto e senza utilizzare solventi chimici.

Occorrente
Colla a caldo (o silicone)
Secchio di latta (o plastica)
Ventola di raffreddamento per personal computer
Coperchio di plastica
Tubo flessibile da aspirapolvere
Forbice e bisturi
Penna a spirito
Ghiaccio sintetico
Acqua calda

Appoggiare la ventola sul coperchio e, con l’ausilio della penna a spirito, segnare il perimetro formato dal bordo dalla ventola stessa. Tagliare con il bisturi (o tagliacarte) a circa 5 mm all’interno del perimetro segnato. Non tagliare in corrispondenza del segno del bordo altrimenti la ventola non avrà nessuna base di appoggio dopo.

Togliete un pezzetto di guaina isolante dei cavetti della ventola con il bisturi (fate attenzione a non tagliarvi! Se non siete pratici chiedete a qualcuno più esperto di voi) e collegate questi ultimi alla batteria da 9 Volt. Se i fili sono più di due fate qualche tentativo per vedere con quali fili la ventola si attiva e con quali non si attiva. Una volta riusciti ad attivarla fate attenzione a notare in che senso gira e da dove aspira aria e da dove la soffia via, questo accorgimento servirà per il passo successivo ed è di fondamentale importanza per la buona riuscita dal progetto. Fate in modo che la ventola, quando sarà sul coperchio, soffi verso il basso e non verso l’alto, l’aria dall’esterno deve finire all’interno del recipiente. Fate qualche prova prima di incollare per essere sicuri al 100% del corretto orientamento della ventola.

Passare la colla a caldo (o il silicone) sul bordo del coperchio compreso tra il taglio e il segno fatto a penna. Poggiare la ventola sul coperchio e fare una leggera pressione per far si che il bordo della ventola aderisca con la colla, seguite il perimetro tracciato precedentemente per metterlo nella posizione esatta. Aspettare che la colla si asciughi del tutto in modo da avere una perfetta aderenza tra ventola e coperchio.

Sempre con l’ausilio della penna a spirito tracciare il bordo segnato dal tubo sul secchio di latta. Tagliare con delle forbici il cerchio appena fatto e limare il bordo in modo da non danneggiare il tubo durante l’inserimento o di tagliarsi accidentalmente. Una volta inserito il tubo nell’apposito buco passare la colla in modo da creare un buon rinforzo ed evitare che si stacchi.

Aprire la confezione di ghiaccio sintetico e, se la confezione di ghiaccio è piuttosto grande, rompere il ghiaccio con martello e scalpello (ma anche un grosso giravite va più che bene) altrimenti inserire tutto il contenuto nel secchio di latta; Attenzione: per questa operazione utilizzate dei guanti da lavoro molto spessi, non toccate assolutamente il ghiaccio a mani nude. Se non avete guanti del genere a casa potete comprarli comodamente da un ferramenta o anche in negozi per il giardinaggio. L’importante è che sia abbastanza spesso.

Versate alcune tazze di acqua calda all’interno del secchio, qualche minuto al microonde andrà bene, altrimenti in una pentola sul fuoco (la quantità d’acqua da scaldare è di circa qualche tazza, ma nulla vieta di aumentare il dosaggio o di diminuirlo, scegliete voi la dose che preferito). Collegate i cavetti della ventola alla batteria da 9 Volt e fate partire la ventola. Chiudete il coperchio con la ventola già avviata e godetevi lo spettacolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *