Come Mangiare la Minestra Secondo il Galateo

In questa guida, troverai alcuni suggerimenti di bon ton per consumare una zuppa, un piatto di minestra in brodo o una tazza di consommé. Poche e semplici regole dettate dal galateo che potranno rivelarsi utili per toglierti dall’imbarazzo durante un pranzo o una cena formale con ospiti importanti.

Per evitare figuracce quando si è a tavola per consumare una zuppa o del brodo è necessario seguire le regole dettate dal galateo.
Ecco le più importanti: la minestra o il brodo si mangia con il cucchiaio da tavola; per terminare il brodo rimasto, non devi inclinare il piatto verso di te (come si tende a fare normalmente), ma nella direzione opposta, cioè verso il centro del tavolo; infine, quando hai finito di mangiare, ricorda di lasciare il cucchiaio all’interno della scodella.

Se non sei a tavola per un pranzo formale o con ospiti importanti, devi solo ricordarti delle comuni regole della buona educazione, in primo luogo quelle di non emettere rumori imbarazzanti nell’atto di succhiare il brodo dal cucchiaio e non mangiare con ingordigia. Inoltre, sarebbe meglio evitare di soffiare sul brodo nel piatto o nel cucchiaio.

Discorso a parte deve essere fatto per il consommé. Questo, infatti, non viene servito nel piatto o scodella, ma nell’apposita tazza con i due manici e va bevuto direttamente, senza utilizzare cucchiaio. Puoi usare il cucchiaio solo per mescolare il consommé ricordandoti di posarlo nel piattino sottotazza quando non lo stai usando e non appoggiarlo sul tavolo o lasciarlo nella tazza.