Come Allenarsi a Casa per Andare a Sciare

Se hai una grande passione per lo scii e le vacanze sulla neve ma, il lavoro, la famiglia e tutti gli impegni quotidiani, ti tengono lontano da una palestra, prendi in considerazione di allenarti in casa in vista della tanto sospirata Settimana Bianca.

Il primo passo da fare, se intendi allenarti in modo “casalingo” in vista delle vacanze invernali sulla neve, è quello di prevedere con un certo anticipo la preparazione. Se abiti in un raggio di 3 km dal tuo luogo di lavoro, il consiglio è di abbandonare l’auto e servirti di una bicicletta per compiere questo tragitto quotidiano. Meglio ancora, se puoi vai a piedi. In casa, devi ritagliarti almeno 40 minuti per dedicarti ad alcuni semplici esercizi per rinforzare le gambe.

Mettiti in tuta da ginnastica e, stendi il tuo tappetino. Inizia un lavoro di allungamento progressivo per i muscoli delle gambe, distendendoti supino e portando in modo alternativo, le ginocchia piegate al petto, procedendo con cautela e senza forzare le articolazioni. Un secondo esercizio consiste nel girarti a pancia in giù e, portare alternativamente i talloni verso i glutei. Dedica 10 minuti a questa fase di stretching.

Mettiti in piedi, a gambe leggermente allargate, le mani ai fianchi. Procedi con una prima serie di 15 semiaccosciate, piegando le gambe e abbassando il bacino fino a creare un angolo retto al ginocchio, per poi tornare in posizione eretta. Procedi per altre 2 serie con tempi di recupero che non superino, fra l’una e l’altra, i 4 minuti. Passa poi alle accosciate vere e proprie, fino a chiudere l’angolo al ginocchio in modo completo ma, non forzato. Fai 3 serie da 15 ripetizioni, quindi fai un recupero completo di 8 minuti. Effettua 10 minuti di stretching e il tuo allenamento è finito.

Come Cucinare Fondi di Carciofi

Una ricetta molto sfiziosa per cucinare i fondi dei carciofi, la loro parte più tenera e gustosa, con della soffice e buonissima mousse al prosciutto cotto. E’ una ricetta facile e veloce, adatta come antipasto e come secondo piatto, leggera e sofisticata.

Occorrente
4 carciofi
80 g di prosciutto cotto
60 g di caprino di mucca
Olio d’oliva
Sale e pepe
Parmigiano

Pulisci molto bene i carciofi, togliendo il gambo e la barbetta interna. Togli anche le foglie per lasciare solo il fondo del carciofo, tenero e gustoso. Mettili a mollo con del limone per alcuni minuti e poi lavali sotto l’acqua corrente. Metti dell’acqua in un pentolino e porta in ebollizione, quando l’acqua bolle cuoci i carciofi.

Dopo aver cotto i carciofi per circa 20 minuti, scolali dell’acqua e lasciali raffreddare. Prepara ora la mousse di prosciutto cotto. Taglia in pezzi il prosciutto e mettilo nel frullatore, con il caprino di latte vaccino, 1 cucchiaio di parmigiano, 1 filo d’olio d’oliva e, a piacere del pepe macinato, e frulla per bene.

Ora versa il composto della mousse nella tasca da pasticcere con un beccuccio piccolo. Disponi su un piatto da portata i carciofi e forma con la mousse delle roselline, guarnendo a piacere. Prima di servire la pietanza spolvera con del pepe rosa e voilà, i fondi di carciofo alla mousse di prosciutto sono pronti per essere gustati.

Come Cucinare Casoncelli alla Bergamasca

Eccovi una semplice ricetta casereccia per preparare un piatto tipico lombardo: i Casoncelli alla bergamasca! Un piatto semplice, povero ma molto gustoso. Vanno serviti come primo piatto e, anche se molto calorici, meritano di essere gustati e conosciuti anche fuori i confini bergamaschi.

Occorrente
500gr di farina
3 uova
250gr di carne/salame/salsiccia macinata
170gr di grana
1 pera
100gr di pancetta tagliata
80gr di burro
Pochi gr di uva sultanina, ma non essenziale
Sale, pepe, uno spicchio d’aglio e alcune foglie di salvia
100 gr circa di pangrattato

Ricetta per 4 persone
Amalgamare la farina, 2 uova, sale e acqua. Mentre lasciate riposare l’impasto per circa una mezzora potete preparare il ripieno.
Fate rosolare con il burro il salame o la salsiccia macinata, aggiungete la carne arrostita, la pera tritata, aglio e prezzemolo. In una bacinella aggiungete poi un uovo, il grana, il pangrattato, sale, pepe e, se volete, anche dell’uvetta sempre tritata. Amalgamate bene il tutto aggiungendo se serve un po’ d’acqua.

Spianate bene la sfoglia sul tavolo, quindi ritagliate con una formina dei dischi di qualche centimetro di diametro. Disponete poi i dischi ponendovi nel mezzo una cucchiaiata di ripieno.
Piegate quindi in disco in due, pressando bene ai lati e lasciando quindi il ripieno su un lato solo. Pressate poi leggermente per distribuire uniformemente il ripieno sul lato.

A questo punto dovrete mettere a lessare i casoncelli in acqua salata bollente. Solo dopo averli bene scolati riponeteli pure direttamente nel piatto, condendoli con un’abbondante spolverata di grana grattuggiato e il burro cotto con salvia e pancetta tagliata a strisce.
Questo gustoso primo piatto è pronto e va servito subito.

Come Cucinare Gnocchetti con Burro e Salvia

Se ti capita spesso di avere poco tempo per cucinare ma non vuoi rinunciare al gusto, é bene che tu impari alcune ricette velocissime di “emergenza”. Per esempio, gli gnocchetti con burro e salvia, veramente veloci da preparare ma molto saporiti. Leggi la mia guida per imparare a prepararli anche tu.

Occorrente
1 confezione di gnocchetti
Burro
Salvia fresca o secca
Sale grosso

Per fare più in fretta, comincia a mettere sul fornello una pentola piena d’acqua, che porterai ad ebollizione. Intanto, organizzati preparando tutti gli ingredienti sul piano di lavoro: padella piccola, burro, sale grosso e salvia. Se la salvia é fresca, provvedi a lavarne alcune foglie e ad asciugarle perfettamente.

Poi dosa il burro: ne serve circa un cucchiaio per ogni persona. Mettilo nel pentolino. Quando l’acqua bolle, metti il sale e quando riprende il bollore, butta gli gnocchi e mescola. Intanto fai fondere il burro a fiamma bassa. Appena sarà completamente sciolto, butta le foglie di salvia fresca o una buona dose di salvia essiccata.

Tieni d’occhio gli gnocchi: quando vengono a galla vuol dire che sono cotti, quindi spegni la fiamma. Quando la salvia sarà ben rosolata e il burro avrà preso un lievissimo color caramello, puoi togliere anche questo dal fuoco. Scola gli gnocchi e condiscili con il burro fuso e salvia. Se vuoi aggiungi anche del formaggio grattugiato, ma vedrai che saranno molto gustosi anche senza.

Come Cucinare Trotelle in Carpione

Quello che vi propongo è un secondo piatto per gli amanti del pesce: trotelle in carpione. Di questo piatto esistono numerose varianti regionali, come, ad esempio, quella veneta, detta “in saor”, dove il pesce, generalmente si tratta di sarde, viene lasciato a macerare in una salsa arricchita con uvetta e cipolle. La variante che io qui vi propongo è la più semplice. Il tempo di preparazione è di circa 20 minuti (oltre quello di riposo); quello di cottura di altri 20 minuti. Gli ingredienti suggeriti sono per 4 persone.

Occorrente
4 trotelle del peso di 300 g circaa ciascuna
150 g di carote
200 g di cipolle
1 mazzetto di prezzemolo
1 foglia di alloro
1 dl di olio di oliva extravergine
4 cucchiai di vino bianco secco
1 dl di aceto di vino bianco
Sale
Pepe appena macinato

Pulite le trotelle, lavatele con cura, diliscatele e ricavatene i filetti; salateli e pepateli.
Sbucciate le cipolle, lavatele e affettatele finemente.
Spuntate le carote, pelatele, lavatele e tagliatele a listerelle.
Versate 2 cucchiai di olio in una padella sul fuoco, mettetevi le carote, unitevi le cipolle e fatele appassire senza lasciarle colorire.

Aggiungete al soffritto la foglia d’alloro, un rametto di prezzemolo, l’aceto, il vino e mezzo bicchiere d’acqua.
Salate, pepate, portate ad ebollizione e continuate la cottura fino a quando il liquido si sarà ridotto alla metà.
Adesso potete adagiare i filetti di trota in una pirofila leggermente spennellata d’olio.

Versate nella pirofila il composto preparato nel passo precedente e irrorate il tutto con l’olio rimasto.
Ponete, dunque, la pirofila in forno preriscaldato a 180 °C e fate cuocere le trotelle per 5-7 minuti circa.
Togliete, infine, la pirofila dal forno e fate raffreddare completamente le vostre trotelle.

Ponete, quindi, la pirofila in frigorifero e fate riposare i filetti di trota con la loro salsa e le listerelle di carota per 24 ore.
Al momento di servirli, cospargeteli con il prezzemolo che è stato tenuto da parte, lavato e tritato finemente.
Ricordatevi che, nel caso in cui si acquistino filetti di trota già pronti per la cottura, il tempo di preparazione e cottura della ricetta di riduce a 30 minuti circa.